Italian English French German Japanese Spanish
Parigi

Parigi

Parigi (Paris in francese) è una delle più belle e visitate città del mondo, densa di magia e...

Ison, la cometa vicinissima al Sole

Ison, la cometa vicinissima al Sole

Il 28 novembre 2013 Ison, la cometa dell’anno, raggiungerà il punto di maggior vicinanza al Sole...

Gorizia

Gorizia

Atmosfere di confine e un castello con vista su paesaggi collinari da fiabaA Gorizia si respira...

Torna la Notte Europea dei Ricercatori

Torna la Notte Europea dei Ricercatori

  Il 26 settembre 2014 torna la Notte Europea dei Ricercatori,il grande evento che da...

Agrigento

Agrigento

Tra antiche rovine e architetture barocche, spiagge cristalline e isole meravigliose, acque...

Salerno

Salerno

Salerno negli ultimi anni è stata protagonista di un rilancio urbano che l'ha valorizzata e ne ha...

Sassari

Sassari

Sassari è il più importante centro del nord della Sardegna, sia per la sua storia che per le...

Carnevale di Viareggio: una tradizione lunga 140 anni

Carnevale di Viareggio: una tradizione lunga 140 anni

“Si aprirà sabato 2 febbraio il Carnevale di Viareggio 2013 che celebra il 140esimo...

Il Palio SOLIDALE di Ferrara si recupera a Giugno

Il Palio SOLIDALE di Ferrara si recupera a Giugno

La città rallenta, ma non si ferma. Le “Corse al Palio” edizione 2012, si correranno domenica 17...

A Palazzo Strozzi la modernità spagnola di Picasso

A Palazzo Strozzi la modernità spagnola di Picasso

Palazzo Strozzi a Firenze riporta l’attenzione sull’arte moderna con un nuovo importante evento...

Gita ar Faro Turbinaro...(poesia di David Barsotti)

Gita ar Faro Turbinaro...(poesia di David Barsotti)

Tu prova a immagginalle ste perzoneChe penzeno e che scriveno dar nullaPosati come bimbi ne la...

Madrid

Madrid

Madrid, capitale della Spagna, è una città cosmopolita che affianca moderne infrastrutture e la...

L'Italia ospiterà il primo bosco verticale del mondo

L'Italia ospiterà il primo bosco verticale del mondo

Milano ospiterà la prima foresta verticale del mondo. Stefano Boeri, l'architetto che l'ha...

Lecco

Lecco

“Quel ramo del lago di Como che volge a mezzogiorno tra due catene non interrotte di monti, tutto...

Firenze

Firenze

Una città ricca di arte, storia e tradizione  Firenze conserva un eccezionale patrimonio...

Andare a lavoro in bici aumenta il relax

Andare a lavoro in bici aumenta il relax

Andare a lavoro in bicicletta, a piedi o con i mezzi pubblici aumenta il proprio livello di...

Rosso Fiorentino, Rosso Vivo

Rosso Fiorentino, Rosso Vivo

“Rosso Fiorentino. Rosso Vivo. La Deposizione, la Storia, il ‘900, il Contemporaneo”, promosso...

Rieti

Rieti

Rieti è una città che esiste prima di Roma e le sue origini risalgono all' inizio dell' età del...

Perché il Mar Morto si chiama in questo modo?

Perché il Mar Morto si chiama in questo modo?

Il Mar Morto è stato scenario di una parte importante della prima storia dell’umanità: vicino a...

Qual è il volo di linea più lungo del mondo? E il più breve?

Qual è il volo di linea più lungo del mondo? E il più breve?

Il volo di linea senza scalo più lungo del mondo è il Newark - Singapore della compagnia aerea...

Alla Fabbrica del Vapore si celebrano i Pink Floyd

Alla Fabbrica del Vapore si celebrano i Pink Floyd

La Fabbrica del Vapore di Milano sarà sede della celebrazione dei Pink Floyd, dalla psichedelia...

Cuneo

Cuneo

Cuneo (Coni in piemontese) è un comune di 55.201 abitanti, capoluogo dell'omonima provincia....

Perchè il calcio é uno dei giochi più antichi?

Perchè il calcio é uno dei giochi più antichi?

I primi ad utilizzare una palla di gomma di caucciu' in un gioco di squadra furono i Mexica,...

Forlì-Cesena

Forlì-Cesena

Forlì conserva tracce significative sia dell'epoca romanica sia di quella rinascimentale, che ha...

Sebastiano del Piombo in mostra

Sebastiano del Piombo in mostra

La Pietà e la Flagellazione, due capolavori di Sebastiano del Piombo, sono esposti a Viterbo,...

Guinnes dei primati a Milano: la tavoletta di cioccolato più grande del mondo

Guinnes dei primati a Milano: la tavoletta di cioccolato più grande del mondo

(Milano, 7 Aprile 2012) 18,05 x 2 metri. Non abbiamo cominciato a dare i numeri, si tratta della...

La solitudine urbana di Wim Wenders

La solitudine urbana di Wim Wenders

Wim Wenders (Düsseldorf 1945) è uno dei principali protagonisti del Nuovo Cinema Tedesco fin...

Torino

Torino

Torino è una città in profonda trasformazione: viene riscoperta come meta di un turismo al tempo...

USA: una casa sull'albero di 10 piani

USA: una casa sull'albero di 10 piani

Avete mai costruito una casa sull'albero quando eravate piccoli? Qualcuno, in 11 anni, è riuscito...

La vetrina sul web delle imprese colpite dal terremoto in Emilia

La vetrina sul web delle imprese colpite dal terremoto in Emilia

Una vetrina virtuale per un aiuto concreto, un vero e proprio mercato online nel quale poter...

Perché il gorilla si batte il petto ?

Perché il gorilla si batte il petto ?

Il gorilla è un animale grande e possente, dal caratteristico pelo nero e folto. Nonostante la...

L'omaggio di Napoli per Eduardo

L'omaggio di Napoli per Eduardo

A trent’anni dalla scomparsa, Napoli rende omaggio ad Eduardo De Filippo con una mostra che...

Trieste

Trieste

Trieste, una città tra il Carso e il mareÈ un territorio di confine, con un occhio al mare...

La Grande Avventura: National Geographic in mostra

La Grande Avventura: National Geographic in mostra

Inaugurata al Palazzo delle Esposizioni di Roma il 27 settembre, La Grande Avventura sarà aperta...

Como

Como

Sulle rive del Lario, l’ambiente a Como fonde la bellezza del paesaggio naturale a quella delle...

Perchè incrociamo le dita in segno scaramantico?

Perchè incrociamo le dita in segno scaramantico?

Lo scopo originario era quello di richiedere una protezione divina; si tratterebbe, infatti, di...

Perché tagliare la cipolla fa piangere?

Perché tagliare la cipolla fa piangere?

Nella cipolla sono presenti molecole che contengono uno o più atomi di zolfo: i solfuri organici....

Le migliori foto degli eventi cruciali del nostro tempo

Le migliori foto degli eventi cruciali del nostro tempo

Il Premio World Press Photo è uno dei più importanti riconoscimenti nell’ambito del...

Perché si parla nel sonno?

Perché si parla nel sonno?

Parlare nel sonno (somniloquio) è una normale manifestazione dell’attività notturna del cervello,...

Olbia-Tempio

Olbia-Tempio

Olbia:Olbia, chiamata dai greci città felice, è affacciata sul golfo che racchiude le bellissime...

Arezzo

Arezzo

Il vasto patrimonio artistico aretino Arezzo è una città straordinariamente antica, più vecchia...

100 Facchini per la Macchina di Santa Rosa

100 Facchini per la Macchina di Santa Rosa

La Macchina di Santa Rosa è un'imponente costruzione che viene trasportata a spalla da...

La 7ª Giornata Nazionale delle Ferrovie Dimenticate

La 7ª Giornata Nazionale delle Ferrovie Dimenticate

Il 2 marzo 2014 si terrà in tutta Italia la 7ª Giornata Nazionale delle Ferrovie Dimenticate,...

Massa e Carrara

Massa e Carrara

Massa: una città ricca di storia e culturaUna terra antica dove ancora si respira l’atmosfera...

Cremona

Cremona

Cremona e musica è un connubio naturale. Qui è nato Claudio Monteverdi (1567-1643), uno dei...

Perchè i pinguini oscillano mentre camminano?

Perchè i pinguini oscillano mentre camminano?

Avete mai notato quell'andatutra un po' buffa che hanno i pinguini mentre camminano? Se la natura...

Medio Campidano

Medio Campidano

La provincia del Medio Campidano (provìntzia de su Campidanu de Mesu in sardo) è una provincia...

La sera e i notturni dagli Egizi al Novecento

La sera e i notturni dagli Egizi al Novecento

Un nuovo ed ampio progetto espositivo, firmato da Marco Goldin per la città di Vicenza, che si...

Parma

Parma

Il suo centro, ricco di capolavori artistici, spaziose aree verdi, piccoli e grandi tesori di...

Perchè si dice

Perchè si dice "fumare come un turco"?

Il modo di dire “Fumare come un turco”  ha una correlazione con la realtà storica. In...

Avellino

Avellino

Avellino è un comune italiano di 56.242 abitanti, capoluogo della provincia omonima in...

Alle origini di un mito: Klimt

Alle origini di un mito: Klimt

La mostra, organizzata dal Comune di Milano, Palazzo Reale, 24 ORE Cultura e Arthemisia Group,...

Potenza

Potenza

Potenza, situata su un colle a più di 800 metri di altezza, è abitata sin dal IV sec. a.C.La...

Perchè il primo di aprile è dedicato agli scherzi?

Perchè il primo di aprile è dedicato agli scherzi?

Fino al XVI secolo, in Francia, il primo giorno dell’anno era il 25 marzo. I festeggiamenti...

A Castiglione del Lago hanno

A Castiglione del Lago hanno "colorato i cieli"

Un ampio spazio all’aperto che brulica di bambini e genitori, giovani, adulti e anziani. E non si...

Le antenate delle frappe: le “frictilia”

Le antenate delle frappe: le “frictilia”

Chi sono le antenate delle frappe? La tradizione pare farci risalire fino alle frictilia, dolci...

Matisse: la forza della linea, l’emozione del colore

Matisse: la forza della linea, l’emozione del colore

Il genio di Matisse ha cambiato il corso dell’arte del Novecento, imprimendo la sua visione nuova...

Testaccio si chiama così perché…

Testaccio si chiama così perché…

Testaccio è il nome del ventesimo rione di Roma ed è compreso tra Via Marmorata, le Mura...

350.000 fiori a Genzano per l’Infiorata

350.000 fiori a Genzano per l’Infiorata

A Genzano ogni anno, da oltre due secoli, si tiene nel mese di giugno l'Infiorata, immenso...

Barletta-Andria-Trani

Barletta-Andria-Trani

La provincia di Barletta-Andria-Trani, dal 2004 la sesta provincia della Puglia, è situata tra il...

Fumetto di: Cinzia Clocchiatti

Fumetto di: Cinzia Clocchiatti

                &nbs...

Colazione con

Colazione con "Moka Lisa"

3.604 tazzine di caffè e latte, 3 ore di lavoro, la manodopera di 8 persone creative e una grande...

Oristano

Oristano

Oristano è situata sulla costa centro-occidentale della Sardegna, di fronte all'omonimo golfo....

Vercelli

Vercelli

Situata lungo un importante asse viario dell'economia antica diretto al valico del San Bernardo,...

Perché lo sposo prende in braccio la sposa sulla soglia di casa?

Perché lo sposo prende in braccio la sposa sulla soglia di casa?

Per via di un'antica tradizione romana che vuole che che la sposa non corra il rischio di...

Teatro dell’Opera: estate a Caracalla

Teatro dell’Opera: estate a Caracalla

Un cartellone ricco di titoli classici e popolari, dal Lago dei Cigni a La Bohème. La nuova...

Perchè nei tunnel ci sono salite e curve?

Perchè nei tunnel ci sono salite e curve?

Probabilmente sarebbe più economico costruire dei tunnel diritti. Quando si entra con un'auto in...

Super Luna in arrivo!

Super Luna in arrivo!

(5-6 maggio 2012) Più grande e più luminosa del solito: così ci apparirà la Luna tra sabato 5 e...

Il Castello di Santa Severa: apertura straordinaria

Il Castello di Santa Severa: apertura straordinaria

Un posto straordinario, un bene ricco di fascino, storia, arte e archeologia che affonda le sue...

Taravella in mostra con “Fermo immagine”

Taravella in mostra con “Fermo immagine”

Nel cuore di Palermo, a Palazzo S. Elia, si segnala l’interessante mostra dell’artista madonita...

Pordenone

Pordenone

Pordenone è una città moderna e vivace, promotrice di importanti eventi culturali, come la...

Città del Messico: un tunnel da 1500 tazzine da caffè

Città del Messico: un tunnel da 1500 tazzine da caffè

Città del Messico - 7 artisti e 1500 tazzine da caffè. Bastano questi due “ingredienti” e il...

Gaudì, Picasso e il modernismo catalano

Gaudì, Picasso e il modernismo catalano

Palazzo dei Diamanti, a Ferrara, dedica una grande mostra a un momento cruciale della storia...

Perchè il pallone da Rugby ha quella forma?

Perchè il pallone da Rugby ha quella forma?

L’ invenzione della palla ovale è attribuita intorno alla metà del XIX sec., al calzolaio inglese...

A occhi aperti: le foto che hanno incontrato la Storia

A occhi aperti: le foto che hanno incontrato la Storia

“Queste foto, che hanno plasmato il nostro immaginario collettivo, mi hanno spinto ad andare a...

Statue di cera: Mandela a Roma

Statue di cera: Mandela a Roma

Dopo Putin, De Gasperi, Don Sturzo, Hitler, Mussolini e Lenin, Nelson Mandela sarà il prossimo...

Pasolini a Matera: i 50 anni del Vangelo secondo Matteo

Pasolini a Matera: i 50 anni del Vangelo secondo Matteo

Il Museo Nazionale d’Arte Medievale e Moderna di Palazzo Lanfranchi a Matera ospita la mostra...

Perché al telefono si dice “pronto”?

Perché al telefono si dice “pronto”?

Su questo argomento non è possibile dare una risposta certa, ma si sono formulate varie ipotesi....

Obey in mostra a Napoli

Obey in mostra a Napoli

Al PAN - Palazzo delle Arti di Napoli, , si può ammirare l’opera di Shepard Fairey, uno dei più...

Sondrio

Sondrio

Sondrio, propaggine nord della Lombardia, meta apprezzata dagli sciatori per i suoi massicci...

1° FREERIDE FREE DAY: La passione per la mountain bike, in Valle d'Aosta, non ha prezzo!

1° FREERIDE FREE DAY: La passione per la mountain bike, in Valle d'Aosta, non ha prezzo!

(Valle D'Aosta, 29-30 Giugno 2012) Dormire ai piedi del Cervino per svegliarsi al mattino,...

Arriva la

Arriva la "Superluna Rosa"

Il 23 giugno 2013 la Luna sarà la più grande dell’anno. Quel giorno infatti si troverà nel punto...

Napoli

Napoli

Napoli ha mille volti, è il frutto di una storia secolare che si legge tra le sue strade, le...

Belluno

Belluno

La sua posizione nel cuore della Valbelluna, circondata dalle maestose vette delle Dolomiti,...

Bergamo

Bergamo

La città di Bergamo è divisa in due parti distinte, la Città Alta (Sìta Ólta), il centro storico...

Halloween nella Viterbo Sotteranea

Halloween nella Viterbo Sotteranea

  Dal pomeriggio a notte fonda, nella Viterbo Sotterranea grande festa di...

Perché le bottiglie di vino hanno il fondo che rientra?

Perché le bottiglie di vino hanno il fondo che rientra?

Perché il fondo fatto in questo modo (a "campana") consente di raccogliere i depositi del vino....

Il Festival delle Arti va in scena

Il Festival delle Arti va in scena

(Cisterna di Latina, 29 Giugno -1 Luglio) Arriva alla sua seconda edizione il Festival delle Arti...

Mantova

Mantova

Mantova, la città bagnata dal Mincio, patria del poeta Virgilio, fonda la sua storia sui quattro...

Perché al cinema si usa mangiare i pop-corn?

Perché al cinema si usa mangiare i pop-corn?

L’usanza di sgranocchiare pop-corn al cinema risale al tempo della Grande Depressione americana:...

Qual è lo stadio più grande del mondo?

Qual è lo stadio più grande del mondo?

Lo stadio più grande del mondo (in termini di capacità) è il Rungrado May Day Stadium di...

David Bowie: grande retrospettiva a Berlino

David Bowie: grande retrospettiva a Berlino

Manoscritti, foto, video, costumi, strumenti: 300 cimeli per “David Bowie”, la grande...

Perché le coccinelle hanno macchie nere sulle ali?

Perché le coccinelle hanno macchie nere sulle ali?

La livrea variegata e multicolore di alcuni insetti è un’arma passiva e psicologica contro i...

Genova

Genova

Genova occupa una posizione geografica invidiabile, arrampicata sulle colline e nello stesso...

Foggia

Foggia

La provincia di Foggia, detta anche Capitanata o Daunia, è la provincia più settentrionale della...

Andy Warhol: il padre della Pop Art americana in mostra a Roma

Andy Warhol: il padre della Pop Art americana in mostra a Roma

Dopo il grande successo di pubblico ottenuto a Milano, Andy Warhol giunge finalmente a Roma. Le...

Perchè i medici indossano camici bianchi?

Perchè i medici indossano camici bianchi?

La risposta non è così banale, infatti prima i medici indossavano camici neri. Quando però si...

Perché i pirati buttavano in mare i prigionieri dai trampolini?

Perché i pirati buttavano in mare i prigionieri dai trampolini?

In realtà questa è un’immagine inventata e tramandataci dagli illustratori dei primi del...

Andy Warhol a Milano

Andy Warhol a Milano

Andy Warhol, padre della Pop Art americana, torna a Milano con una grande monografica con le...

  • Parigi

    Parigi

  • Ison, la cometa vicinissima al Sole

    Ison, la cometa vicinissima al Sole

  • Gorizia

    Gorizia

  • Torna la Notte Europea dei Ricercatori

    Torna la Notte Europea dei Ricercatori

  • Agrigento

    Agrigento

  • Salerno

    Salerno

  • Sassari

    Sassari

  • Carnevale di Viareggio: una tradizione lunga 140 anni

    Carnevale di Viareggio: una tradizione lunga 140 anni

  • Il Palio SOLIDALE di Ferrara si recupera a Giugno

    Il Palio SOLIDALE di Ferrara si recupera a Giugno

  • A Palazzo Strozzi la modernità spagnola di Picasso

    A Palazzo Strozzi la modernità spagnola di Picasso

  • Gita ar Faro Turbinaro...(poesia di David Barsotti)

    Gita ar Faro Turbinaro...(poesia di David Barsotti)

  • Madrid

    Madrid

  • L'Italia ospiterà il primo bosco verticale del mondo

    L'Italia ospiterà il primo bosco verticale del mondo

  • Lecco

    Lecco

  • Firenze

    Firenze

  • Andare a lavoro in bici aumenta il relax

    Andare a lavoro in bici aumenta il relax

  • Rosso Fiorentino, Rosso Vivo

    Rosso Fiorentino, Rosso Vivo

  • Rieti

    Rieti

  • Perché il Mar Morto si chiama in questo modo?

    Perché il Mar Morto si chiama in questo modo?

  • Qual è il volo di linea più lungo del mondo? E il più breve?

    Qual è il volo di linea più lungo del mondo? E il più breve?

  • Alla Fabbrica del Vapore si celebrano i Pink Floyd

    Alla Fabbrica del Vapore si celebrano i Pink Floyd

  • Cuneo

    Cuneo

  • Perchè il calcio é uno dei giochi più antichi?

    Perchè il calcio é uno dei giochi più antichi?

  • Forlì-Cesena

    Forlì-Cesena

  • Sebastiano del Piombo in mostra

    Sebastiano del Piombo in mostra

  • Guinnes dei primati a Milano: la tavoletta di cioccolato più grande del mondo

    Guinnes dei primati a Milano: la tavoletta di cioccolato più grande del mondo

  • La solitudine urbana di Wim Wenders

    La solitudine urbana di Wim Wenders

  • Torino

    Torino

  • USA: una casa sull'albero di 10 piani

    USA: una casa sull'albero di 10 piani

  • La vetrina sul web delle imprese colpite dal terremoto in Emilia

    La vetrina sul web delle imprese colpite dal terremoto in Emilia

  • Perché il gorilla si batte il petto ?

    Perché il gorilla si batte il petto ?

  • L'omaggio di Napoli per Eduardo

    L'omaggio di Napoli per Eduardo

  • Trieste

    Trieste

  • La Grande Avventura: National Geographic in mostra

    La Grande Avventura: National Geographic in mostra

  • Como

    Como

  • Perchè incrociamo le dita in segno scaramantico?

    Perchè incrociamo le dita in segno scaramantico?

  • Perché tagliare la cipolla fa piangere?

    Perché tagliare la cipolla fa piangere?

  • Le migliori foto degli eventi cruciali del nostro tempo

    Le migliori foto degli eventi cruciali del nostro tempo

  • Perché si parla nel sonno?

    Perché si parla nel sonno?

  • Olbia-Tempio

    Olbia-Tempio

  • Arezzo

    Arezzo

  • 100 Facchini per la Macchina di Santa Rosa

    100 Facchini per la Macchina di Santa Rosa

  • La 7ª Giornata Nazionale delle Ferrovie Dimenticate

    La 7ª Giornata Nazionale delle Ferrovie Dimenticate

  • Massa e Carrara

    Massa e Carrara

  • Cremona

    Cremona

  • Perchè i pinguini oscillano mentre camminano?

    Perchè i pinguini oscillano mentre camminano?

  • Medio Campidano

    Medio Campidano

  • Uova al Bacon

    Uova al Bacon

  • La sera e i notturni dagli Egizi al Novecento

    La sera e i notturni dagli Egizi al Novecento

  • Parma

    Parma

  • Perchè si dice

    Perchè si dice "fumare come un turco"?

  • Avellino

    Avellino

  • Alle origini di un mito: Klimt

    Alle origini di un mito: Klimt

  • Potenza

    Potenza

  • Perchè il primo di aprile è dedicato agli scherzi?

    Perchè il primo di aprile è dedicato agli scherzi?

  • A Castiglione del Lago hanno

    A Castiglione del Lago hanno "colorato i cieli"

  • Le antenate delle frappe: le “frictilia”

    Le antenate delle frappe: le “frictilia”

  • Matisse: la forza della linea, l’emozione del colore

    Matisse: la forza della linea, l’emozione del colore

  • Testaccio si chiama così perché…

    Testaccio si chiama così perché…

  • 350.000 fiori a Genzano per l’Infiorata

    350.000 fiori a Genzano per l’Infiorata

  • Barletta-Andria-Trani

    Barletta-Andria-Trani

  • Fumetto di: Cinzia Clocchiatti

    Fumetto di: Cinzia Clocchiatti

  • Colazione con

    Colazione con "Moka Lisa"

  • Oristano

    Oristano

  • Vercelli

    Vercelli

  • Perché lo sposo prende in braccio la sposa sulla soglia di casa?

    Perché lo sposo prende in braccio la sposa sulla soglia di casa?

  • Teatro dell’Opera: estate a Caracalla

    Teatro dell’Opera: estate a Caracalla

  • Perchè nei tunnel ci sono salite e curve?

    Perchè nei tunnel ci sono salite e curve?

  • Super Luna in arrivo!

    Super Luna in arrivo!

  • Il Castello di Santa Severa: apertura straordinaria

    Il Castello di Santa Severa: apertura straordinaria

  • Taravella in mostra con “Fermo immagine”

    Taravella in mostra con “Fermo immagine”

  • Pordenone

    Pordenone

  • Città del Messico: un tunnel da 1500 tazzine da caffè

    Città del Messico: un tunnel da 1500 tazzine da caffè

  • Gaudì, Picasso e il modernismo catalano

    Gaudì, Picasso e il modernismo catalano

  • Perchè il pallone da Rugby ha quella forma?

    Perchè il pallone da Rugby ha quella forma?

  • A occhi aperti: le foto che hanno incontrato la Storia

    A occhi aperti: le foto che hanno incontrato la Storia

  • Statue di cera: Mandela a Roma

    Statue di cera: Mandela a Roma

  • Pasolini a Matera: i 50 anni del Vangelo secondo Matteo

    Pasolini a Matera: i 50 anni del Vangelo secondo Matteo

  • Perché al telefono si dice “pronto”?

    Perché al telefono si dice “pronto”?

  • Obey in mostra a Napoli

    Obey in mostra a Napoli

  • Sondrio

    Sondrio

  • 1° FREERIDE FREE DAY: La passione per la mountain bike, in Valle d'Aosta, non ha prezzo!

    1° FREERIDE FREE DAY: La passione per la mountain bike, in Valle d'Aosta, non ha prezzo!

  • Arriva la

    Arriva la "Superluna Rosa"

  • Napoli

    Napoli

  • Belluno

    Belluno

  • Bergamo

    Bergamo

  • Halloween nella Viterbo Sotteranea

    Halloween nella Viterbo Sotteranea

  • Perché le bottiglie di vino hanno il fondo che rientra?

    Perché le bottiglie di vino hanno il fondo che rientra?

  • Il Festival delle Arti va in scena

    Il Festival delle Arti va in scena

  • Mantova

    Mantova

  • Perché al cinema si usa mangiare i pop-corn?

    Perché al cinema si usa mangiare i pop-corn?

  • Qual è lo stadio più grande del mondo?

    Qual è lo stadio più grande del mondo?

  • David Bowie: grande retrospettiva a Berlino

    David Bowie: grande retrospettiva a Berlino

  • Perché le coccinelle hanno macchie nere sulle ali?

    Perché le coccinelle hanno macchie nere sulle ali?

  • Genova

    Genova

  • Foggia

    Foggia

  • Andy Warhol: il padre della Pop Art americana in mostra a Roma

    Andy Warhol: il padre della Pop Art americana in mostra a Roma

  • Perchè i medici indossano camici bianchi?

    Perchè i medici indossano camici bianchi?

  • Perché i pirati buttavano in mare i prigionieri dai trampolini?

    Perché i pirati buttavano in mare i prigionieri dai trampolini?

  • Andy Warhol a Milano

    Andy Warhol a Milano

Labsus: liberare energie per i beni comuni

Labsus“Stato, Regioni, Città metropolitane, Province e Comuni favoriscono l’autonoma iniziativa dei cittadini, singoli e associati, per lo svolgimento di attività di interesse generale, sulla base del principio di sussidiarietà” (Costituzione Italiana, art. 118, ultimo comma).
Il principale obiettivo di “Labsus – Laboratorio per la sussidiarietà” è quello di far sapere al maggior numero possibile di persone che nella nostra Costituzione c’è questa grande novità rappresentata dal principio di sussidiarietà e che questa novità può cambiare il loro modo di stare, come cittadini, in questa società.

E per Labsus i cittadini attivi e le Amministrazioni possono e devono essere alleati in questo percorso. Labsus è un’associazione culturale, impegnata da alcuni anni su queste tematiche, si basa su uno staff formato da molti giovani e su una fitta rete di persone che in tutta Italia collaborano per liberare energie in favore dei beni comuni. In questa fase, Labsus sta lavorando sulla promozione e diffusione del “Regolamento” sulla collaborazione tra cittadini e amministrazione per la cura e la rigenerazione dei beni comuni urbani. E’ uno strumento che è stato da poco approvato dal Comune di Bologna e che sta riscuotendo un vivace interesse in tutta Italia, da nord a sud, proprio perché veicolo di rapporto positivo tra i cittadini attivi e la Pubblica Amministrazione. Per saperne di più sull’associazione, ho intervistato il professor Gregorio Arena - che ringrazio vivamente per la disponibilità - Presidente di Labsus e professore ordinario di Diritto Amministrativo presso l’Università di Trento.

__________________

Cos’è Labsus?
Labsus è un’associazione culturale che opera dal 2006 attraverso il sito www.labsus.org
E' nato per dare un riferimento stabile alle riflessioni che stavo sviluppando sul principio costituzionale di sussidiarietà, alla luce della teoria, che avevo esposto per la prima volta nel 1997, dell'amministrazione condivisa.
Con il lavoro volontario e appassionato di tanti che in questi anni hanno collaborato con noi, Labsus è diventato il sito più completo e aggiornato in materia. Adesso però siamo di fronte ad una fase nuova, perché il progetto di diffusione del Regolamento sull'amministrazione condivisa richiede forze nuove, in quanto si tratta di fare un lavoro di creazione e gestione di reti che è molto diverso dalla gestione di una rivista online.
L'idea è quella di promuovere il Regolamento come strumento per liberare energie, partendo dal presupposto che ci siano in Italia, nelle nostre comunità locali, risorse preziose in termini di energie, competenze, esperienze, idee, relazioni. E la cosa più importante è che, direi ormai da almeno un decennio, tutte queste energie sono disponibili a entrare in gioco per migliorare la qualità complessiva della vita delle persone. E’ una forma di volontariato non rivolta alle persone in condizioni di disagio, da parte di chi sta meglio nei confronti di chi sta peggio. In questo senso è un volontariato per così dire "in orizzontale", verso tutti gli altri membri della comunità, mediante il quale le persone si prendono cura dei beni comuni, dei luoghi in cui vivono, per stare meglio. Quindi c’è una componente molto concreta, perché la gente vuole vivere in città in ordine, pulite, con i giardini sistemati, e così via. Non è un problema di inefficienza dell’Amministrazione, è che le persone hanno voglia di riprendersi i propri spazi. C’è un desiderio di benessere individuale che però ha un versante prevalente solidaristico, perché se io con i miei vicini di casa tengo in ordine la piazzetta del quartiere dove vivo, questo va a vantaggio di tutti.

E questo è il tema dei beni comuni.
Esattamente. Noi diciamo che, dietro i beni, ci sono le persone, e quindi se io curo i beni comuni, materiali e immateriali, del mio quartiere, di fatto sto facendo qualcosa di utile anche per gli altri, c’è sempre anche un profilo solidale. Poi c’è l’aspetto della socializzazione, del divertimento, dello stare insieme. Pensi a quante persone anziane in questo modo possono uscire di casa e mettere a frutto delle competenze che spesso i giovani che smanettano su Internet non hanno. Quindi c’è questo aspetto relazionale che è importantissimo, perché fra i beni comuni ci sono anche i beni relazionali, naturalmente.
Costituzione della Repubblica ItalianaC’è poi l’aspetto dell’esercizio dei diritti costituzionali. Quando le persone risolvono insieme un problema che riguarda il loro quartiere imparano come si interagisce, come si gestisce una riunione, come ci si organizza. E tutto questo fa benissimo alla democrazia. Perché poi è possibile che alcune di queste persone decidano di candidarsi al Consiglio del Municipio o del Comune. Consideri che il 70% dei Comuni italiani ha meno di 10.000 abitanti, quindi il passaggio dalla cittadinanza attiva alle istituzioni locali in comuni di piccole dimensioni è molto facile. Ma il cuore del discorso, l'obiettivo strategico del Regolamento, è liberare le energie.

Quali energie si devono liberare per curarsi dei beni comuni?
La metafora che sto usando per spiegare come funziona il Regolamento è quella di immaginare la città come un'automobile. Il motore di questa automobile sono le energie dei cittadini, che però sono sprecate perché non arrivano alle ruote. Noi con il Regolamento abbiamo costruito l’albero di trasmissione. Le energie dei cittadini a questo punto possono entrare in gioco e mettere in moto la macchina. Ed è letteralmente così. In questi anni ci siamo spesso confrontati con amministratori locali che ci dicevano che sarebbero stati disposti a consentire ai cittadini di fare quello che proponevano (ad es. manutenzione di una piazza), ma poi non sapevano come fare tecnicamente, in quanto le regole del Diritto Amministrativo lo impedivano. Questa era l'obiezione degli amministratori “illuminati”, poi ci sono quelli, e sono tanti, che sono contenti, a cui va benissimo che non ci siano regole applicabili a questa nuova forma di cittadinanza, perché preferiscono rimanere nello schema ottocentesco, cioè tu stai al tuo posto di utente e io, se ho le risorse, ti fornisco i servizi.

Voi comunque proponete Labsus in forma a-partitica, immagino, vero?
Assolutamente a-partitica, tanto è vero che dopo l’uscita del Regolamento ci sono arrivate diverse mail di candidati alle prossime elezioni che mi invitano alle loro iniziative elettorali per presentare il Regolamento ed a tutti sto rispondendo che non posso andare. I beni comuni non hanno e non devono avere colore politico, per definizione.
Il Regolamento sta sul nostro sito e tutto quello che c'è nel nostro sito è utilizzabile gratuitamente, salvo citare la fonte. Se il Regolamento viene adottato e chiedono aiuto per applicarlo, noi andiamo.
BolognaAbbiamo fatto per due anni un lavoro molto impegnativo in tre quartieri di Bologna per scrivere il Regolamento partendo dai problemi concreti, scegliendo i tre quartieri insieme con la conferenza dei Presidenti di Quartiere, anche perché a Bologna i quartieri sono molto importanti, sono una struttura istituzionale cruciale.
E, proprio per marcare il fatto che i beni comuni non hanno colore politico, uno dei tre quartieri che abbiamo scelto è l'unico di Bologna con una maggioranza di centrodestra, per far capire concretamente che la cura dei beni comuni riguarda tutti i cittadini, indipendentemente dalle posizioni politiche.
Adesso il Regolamento è in discussione al Consiglio Comunale di Bologna e mi dicono che c’è la possibilità che venga approvato all’unanimità. Se avvenisse mi farebbe molto piacere, non la considererei una sorta di “ammucchiata”, anzi, sarebbe la conferma di quello che ho appena detto sui beni comuni come beni veramente di tutti.

C’è il rischio che la Pubblica Amministrazione possa “approfittarsi” dei cittadini attivi per sopperire alla mancanza di risorse?
E’ un problema che noi stessi ci poniamo, e che ci viene spesso posto. Giustamente i cittadini dicono: “Io pago le tasse e mi aspetto di ricevere in cambio servizi, quindi perché devo essere io a intervenire nella cura dei luoghi in cui vivo?”. Chi dice questo ha perfettamente ragione ed è nostro diritto pretendere servizi pubblici efficienti in cambio delle nostre tasse.
Ma oggi per essere dei buoni cittadini non basta più votare ogni cinque anni, pagare le tasse e rispettare le leggi. In realtà la cittadinanza, nella sua essenza, non dovrebbe neanche avere l’aggettivo “attiva”, dovrebbe essere attiva per definizione, ovviamente soltanto per chi vuole essere un cittadino attivo. E’ proprio il modo di stare nella società che deve cambiare, perché se non riusciamo a coinvolgere le persone nella cura del nostro stesso Paese, il distacco verso le istituzioni, la comunità, diventa veramente pericoloso. Noi veniamo da venti anni in cui ci è stato detto: i tuoi problemi te li risolvi da solo, mentre oggi dobbiamo far capire che dai problemi si esce insieme.
Al nord ho visto tante amministrazioni negli anni passati, quando il problema delle risorse non si poneva, coinvolgere i cittadini nella cura dei beni comuni urbani: Piacenza, Reggio Emilia, Torino, Trento e altre ancora. Poi certo c’è il problema che pone lei, dell'eventuale "approfittarsi" dei cittadini attivi da parte degli amministratori e su questo bisogna vigilare. Per esempio bisogna usare molto la trasparenza, mettendo tutto sui siti, creando una grande circolazione delle informazioni, in modo da capire subito se un amministratore sta sfruttando i cittadini o se invece riconosce in loro degli alleati. E’ una questione di atteggiamento degli amministratori locali. Comunque girando l’Italia uno si accorge che gli amministratori locali, soprattutto nei comuni piccoli o medi (che sono la maggioranza) sono persone che fanno vite normali, sono cittadini come gli altri che vivono in mezzo alla gente, se avessero l’atteggiamento di quelli che sfruttano i cittadini attivi i loro elettori se ne accorgerebbero subito..

C’è però da considerare la questione delle grandi città, con i loro municipi e quartieri.
Dopo aver vissuto in Trentino per circa vent'anni dal 2004 sono tornato ad abitare a Roma e verifico ogni giorno che Roma è una città di quartieri, nei quali si riproducono molte delle dinamiche dei piccoli comuni. Certo, il fatto che i Municipi qui a Roma abbiano pochi poteri e poca autonomia è un problema. Ma anche nelle grandi città si possono per così dire spezzettare gli interventi di cura condivisa dei beni comuni e scendere fino al livello in cui i cittadini possono intervenire efficacemente.
Perché in realtà le persone si prendono cura volentieri dei luoghi in cui vivono. Quella che io vedo dappertutto è una gran voglia di darsi da fare. E quindi, tornando al Regolamento, a noi sembrava assurdo che tutte queste energie non potessero essere convogliate verso un miglioramento della qualità della vita di tutti.

Cosa ci dice della partecipazione da parte dei giovani?
Rock your schoolLa vediamo soprattutto nelle scuole, in cui c’è un interesse fortissimo degli adolescenti, intorno ai 16-17 anni. In alcune scuole romane stiamo realizzando da anni il progetto “Rock Your School”, in cui i ragazzi fanno piccoli interventi di manutenzione nella loro scuola. Ho visto un interesse straordinario da parte dei ragazzi sui 17 anni, gli stessi che magari a casa loro non sparecchiano e non si rifanno il letto, però poi nella giornata finale del progetto, quella che conclude la nostra formazione sulla Costituzione, se devono risistemare il giardino o cancellare i graffiti, non li scolleresti più di lì. Stiamo lavorando in questo periodo nel liceo “De Sanctis”, un grande liceo romano, con 1700 studenti che prima della fine dell'anno scolastico faranno una serie di iniziative.
Italia

Ci sono delle differenze tra nord e sud d’Italia riguardo alla mobilitazione?
Un indicatore per rispondere a questa domanda potrebbe essere dato dal numero dei cittadini che hanno scaricato dal sito di Labsus il nostro Regolamento, in quanto abbiamo monitorato coloro che l’hanno scaricato e abbiamo notato che il numero di cittadini del sud è più alto di quelli del centro-nord. Mentre invece sono in maggior numero gli amministratori del nord che l'hanno scaricato.
In generale devo dire che al sud c’è una voglia di impegno molto alta da parte della cittadinanza. L’altro giorno ero a Palermo, il centro storico è bellissimo, ma è in una condizione di degrado disperante. Basterebbe che alcune delle persone che vivono in quelle stradine del centro storico si prendessero cura dei luoghi in cui vivono e la situazione migliorerebbe drasticamente. Sono sicuro che ci sono persone disposte a farlo, ma non lo fanno per mille motivi, uno dei quali è che in una situazione come quella, se tu scendi in strada coi tuoi vicini e ti occupi di tenere pulita e in ordine la tua strada, devi superare delle barriere di carattere sociale così forti che non riesci a farlo. Chi innova si scontra sempre col giudizio degli altri. Ci vuole parecchia forza d’animo e convincimento, anche per questo stiamo andando molto in televisione, cercando di dare fiducia. Al sud c’è un potenziale molto alto, il problema è che lì il Regolamento da solo non basta, ci vuole di più, però il Regolamento è già un primo passo. E infatti uno dei comuni su cui vorremmo puntare è Palermo, è una città in cui ci sono alcune condizioni per riuscire a fare qualcosa, e se riusciamo a farlo lì, poi questo trascina anche gli altri.

Avete iniziative in atto su cultura e turismo?
Devo riconoscere che il rapporto del turismo con la cittadinanza attiva è un tema che finora non abbiamo mai affrontato, ma se ci sono proposte concrete per una riflessione condivisa con chi si occupa di turismo, le prenderemo seriamente in considerazione. In effetti, perché non considerare anche i turisti come soggetti portatori di capacità, come facciamo per i cittadini attivi? Oggi i turisti sono visti essenzialmente come portatori di risorse economiche, dei "portafogli ambulanti" da cui trarre i maggiori vantaggi economici possibili. E invece, in una prospettiva anche di rispetto per le persone, forse dovremmo tener presente che quelli che chiamiamo "turisti", a casa loro sono persone come tutti gli altri, con competenze, idee, esperienze che forse, se opportunamente sollecitate, potrebbero essere messe a disposizione per la cura dei nostri beni culturali.
Se è vero che i nostri beni culturali in realtà sono beni comuni dell'umanità, possiamo immaginare un programma per il coinvolgimento anche dei turisti, sia stranieri sia italiani, nella cura dei beni culturali nelle nostre città d'arte. Chi visita una di queste città oltre a fare, appunto, il "turista", potrebbe prenotarsi al momento della partenza da casa per dedicare qualche ora alla cura di un bene culturale insieme con i cittadini attivi del posto. Si tratta di capire come motivare le persone in tal senso, cosa riceverebbero loro in cambio. Ma sarebbe interessante fare un esperimento in una città in vista della prossima estate.

Ma il problema è che talvolta bisogna scontrarsi con la burocrazia.
Il bello della cittadinanza attiva come cura dei beni comuni è che l'attività di cura che svolgono i cittadini è sfaccettata, non rientra (quasi) mai completamente nelle competenze di un singolo settore dell'amministrazione. E questo crea un problema con le amministrazioni, perché invece loro ovviamente sono organizzate per competenze. Questo è uno dei motivi per cui è così difficile per gli amministratori locali rapportarsi con i cittadini attivi. Perché i cittadini arrivano e dicono che vorrebbero prendersi cura della piazzetta del quartiere. Ma quella piazzetta formalmente è di competenza del Servizio giardini, del Servizio manutenzione, le panchine invece di un altro servizio ancora e così via…E ognuno di questi servizi cura solo un pezzettino del bene comune (per loro, bene pubblico) e quindi il rapporto dei cittadini con queste burocrazie spezzettate diventa complicato.
Quando abbiamo scritto il Regolamento a Bologna i dirigenti comunali, con cui abbiamo interagito a lungo, avrebbero voluto che nel Regolamento noi mettessimo le procedure di rapporto con i cittadini per ciascuno dei loro settori (verde pubblico, manutenzione, etc.). Ma noi abbiamo risposto che invece avremmo fatto un Regolamento di livello generale e che poi le singole procedure di settore le avrebbe dovute fare l’amministrazione, sia perché quelle procedure sono di sua responsabilità, sia per garantire che il rapporto con i cittadini settore per settore possa essere adeguato in maniera rapida e flessibile al mutare delle situazioni.
Uno dei rischi di cui bisogna tener conto nei comuni dove il Regolamento sarà adottato è che alcuni Dirigenti lo vedano come qualcosa che non li riguarda direttamente. Perciò è importante in questi casi fare un lavoro di convincimento, anche introducendo regole in tal senso, per ottenere che l’attività di cura dei beni comuni insieme con i cittadini si considerata un'attività trasversale, che riguarda tutti i settori amministrativi.
Insomma, bisogna essere consapevoli che questo Regolamento sposta equilibri, costringe amministrazioni abituate a dare ordini o erogare servizi a collaborare con i cittadini e questo non è facile. Ma per fortuna la spinta dei cittadini è talmente forte che nel momento in cui gli si dà il Regolamento, poi saranno loro a costringere l’amministrazione comunale a rispettarlo.

Che rapporto avete con altre associazioni che hanno in comune con voi queste tematiche?
Abbiamo totale apertura nei confronti di qualsiasi proposta di collaborazione con altre associazioni, soprattutto a livello locale. La logica sottostante la cura dei beni comuni è una logica di reti, di alleanze, quindi tutto quello che c’è da mettere in campo va messo in campo. Abbiamo tra l’altro ottimi rapporti con il Forum del Terzo Settore, con cui stiamo avviando una partnership di carattere strategico. La nostra idea di sussidiarietà ormai è stata non soltanto accettata, ma direi che nel mondo del volontariato è quella prevalente, perché spiega meglio di altre teorie la realtà. Per dire come i mondi potenzialmente interessati a questo tema vadano molto al di là di quello che si pensa normalmente, recentemente sono stato invitato addirittura al Congresso nazionale di Federnotai per parlare della "nostra" idea di sussidiarietà, suscitando un grande interesse.

Come è formato il vostro staff?
Siamo circa una ventina, la maggior parte a Roma ma anche in altre città, poi ci sono giovani tirocinanti e laureandi della Luiss e della Sapienza (prevalentemente da Scienze Politiche). Il nucleo stretto, quello che manda avanti ogni giorno il sito e pubblica la newsletter quindicinale “Neparlalabsus”, è di circa siamo 7-8 persone. L’età media (nonostante la mia presenza che la alza!) è intorno ai 30-35 anni. Ai nostri tirocinanti facciamo moltissima formazione su come si lavora nel back office di una rivista online, come si scrivono gli articoli, li mandiamo a convegni e incontri, insomma non potendogli dare soldi gli offriamo opportunità per crescere e farsi apprezzare. Ogni redattore, anche il tirocinante appena Sito Labsusarrivato, è totalmente autonomo nel pubblicare il suo articolo, non deve chiedere l'autorizzazione al caporedattore della sua sezione. Diamo fiducia e questo responsabilizza moltissimo i ragazzi. Noi riceviamo una notifica della pubblicazione del pezzo e se necessario possiamo intervenire per correggere un refuso (siamo severissimi per quanto riguarda la "pulizia" dei testi) o un'imprecisione.

Come vi sostenete economicamente?
Siamo tutti volontari e chi collabora con noi lo fa sulla base di un comune sentire, di valori e obiettivi condivisi. Volutamente non abbiamo mai avuto una sede fisica, perché avendo esperienza di associazionismo sapevo che altrimenti avremmo finito per dedicare tempo ed energie alla ricerca dei soldi per l’affitto, quindi lavoriamo solo su web. Quando facciamo riunioni di redazione chiediamo ospitalità ad altre associazioni, ma da alcuni anni – essendo io diventato presidente del Comitato scientifico che dirige il Centro di documentazione sul volontariato – ci riuniamo presso la biblioteca del Centro, che ha sede presso lo Spes, a Roma.
Quindi in sostanza ci basiamo sul lavoro volontario di tutti noi, poi un poco ci aiutano le quote (ma avrà visto che la quota è volutamente modesta, di appena € 10 l’anno). Se dirigiamo un progetto riceviamo un finanziamento specifico per quel progetto, per esempio il progetto di Bologna sul regolamento è stato finanziato dalla Fondazione del Monte di Bologna e Ravenna, da cui abbiamo avuto € 37.000,00 in due anni.
Adesso per poter seguire a tempo pieno la promozione del Regolamento in tutta Italia, poiché vivo a Roma ma insegno a Trento e il continuo viaggiare mi avrebbe portato via molto tempo, ho chiesto alla mia Università sei mesi di aspettativa senza stipendio, da febbraio a luglio di questo anno. Spero di trovare un finanziatore sia per l'organizzazione necessaria alla promozione del Regolamento, sia per pagare il mio stipendio e non dover attingere ai miei risparmi. Ci stiamo dando da fare in questa direzione, sia sul fronte privato sia su quello pubblico. Naturalmente se qualcuno vuole dare una mano qualsiasi aiuto, di qualsiasi tipo, è più che benvenuto!


Come si può collaborare attivamente con voi?
La nostra mail è Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. , chiunque può scriverci e infatti molti ci scrivono, cerchiamo di rispondere a tutti. Naturalmente vagliamo le proposte di collaborazione, le persone, cosa hanno fatto, che competenze hanno. In genere una prima forma di collaborazione, visto che siamo una rivista online, consiste nello scrivere qualcosa, per esempio una recensione di un libro, la presentazione di un convegno o un pezzo su un'esperienza di cura condivisa dei beni comuni che si è verificata nella zona in cui si vive. Quindi come Labsus siamo apertissimi a collaborazioni di ogni genere, sotto varie forme, dalla segnalazione di esperienze all'organizzazione sul territorio di gruppi di cittadini attivi. E noi ovviamente, nei limiti delle nostre possibilità, siamo a disposizione per aiutare i cittadini che vogliono far approvare il Regolamento dal proprio Comune oppure gli amministratori che dopo averlo adottato, essendo questo testo molto innovativo, hanno bisogno di sostegno sul piano tecnico-giuridico o della formazione del personale.
_________________

Dalle parole del Presidente Arena, emerge il desiderio forte di dare concretezza ad un principio Costituzionale, cioè quello di favorire l’iniziativa dei cittadini per i beni comuni, di spazi che possono essere condivisi, nel senso dell’essere abitati e frequentati, ma anche e soprattutto curati dalle stesse persone che li vivono quotidianamente. Credo sia importante che lo sforzo di Labsus sia rivolto a tutti, a partire dai giovani, ad esempio nelle attività descritte sopra nelle scuole, perché non c’è bisogno di aspettare “domani” per essere attivi, per essere autonomi, per essere solidali.